CONTRIBUTI PER L'ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Ultima modifica 11 maggio 2022

L'accesso ai contributi previsti per l'abbattimento delle barriere architettoniche è regolamentato da una legge regionale (L.R. 16/2007) e da una legge nazionale (L. 13/89).

1. CONTRIBUTO ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE (L.R. 16/2007)

La legge regionale n. 16 del 12/07/2007 prevede un contributo per l'abbattimento delle barriere architettoniche.
Il contributo può essere chiesto da persone fisiche con ridotte i impedite capacità motorie e sensoriali o chi ha incarico queste persone: 

  • per lavori da eseguirsi nelle abitazioni, nei luoghi di lavoro ed in edifici e spazi privati aperti al pubblico;
  • per l’acquisto di facilitatori della vita di relazione;
  • per adattare motoveicoli ed autoveicoli non modificati in precedenza.

REQUISITI

  • Ridotte o impedite capacità motorie;
  • Residenza.

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande possono essere presentate in qualsiasi momento dell’anno purché non siano stati iniziati i lavori o acquistati gli ausili, oggetto della domanda.


MODALITA’

La domanda, potrà essere presentata agli Uffici Servizi Sociali del Comune con i seguenti allegati:

  •    preventivo di spesa intestato al richiedente del contributo compreso di IVA;
  •    certificato medico originale attestante le difficoltà motorie;
  •    eventuale copia del certificato di invalidità;
  •    documenti specifici collegati alla tipologia di intervento.

2. CONTRIBUTO ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE (L. 13/89)

La legge  n. 13 del 09/01/1989 prevede un contributo per l'abbattimento delle barriere architettoniche.
Il contributo può essere chiesto da persone fisiche con ridotte o impedite capacità motorie e sensoriali o chi ha incarico queste persone: per lavori da eseguirsi nelle abitazioni, nei luoghi di lavoro ed in edifici e spazi privati aperti al pubblico;

REQUISITI

  • Ridotte o impedite capacità motorie;
  • Residenza.

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande devono essere presentate prima dell'inizio dei lavori oggetto della domanda.
Se presentate entro il 1° marzo di ogni anno, rientreranno nella richiesta del fabbisogno alla Regione entro il 30 marzo, altrimenti la richiesta verrà effettuata nell'anno successivo.

MODALITA’

La domanda, potrà essere presentata agli Uffici Servizi Sociali del Comune con i seguenti allegati:

  • preventivo di spesa intestato al richiedente del contributo comprensivo di IVA;
  • certificato medico originale attestante le difficoltà motorie;
  • fotocopia autentica del certificato di invalidità;
  • fotocopia del documento di identità e codice fiscale del richiedente.

ALTRE AGEVOLAZIONI

Agevolazioni e benefici fiscali - Persona in situazione di handicap grave (ai sensi art. 3, comma 3, Legge 104/92)

Per conoscere le principali agevolazioni e benefici fiscali di cui può usufruire una persona in situazione di handicap grave (ai sensi art. 3, comma 3, Legge 104/92) in possesso del certificato di accertamento dell’handicap emesso dalla commissione medica presso la ULSS di cui all’art. 4 della Legge 104/92 accedi al seguente link:

http://www.handylex.org/schede/benefici/codH3.shtml

AGEVOLAZIONI TARIFFARIE SUI MEZZI DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE (L.R. 30 luglio 1996, n. 19)
La legge regionale prevede delle agevolazioni tariffarie, sui mezzi di trasporto pubblico locale, a favore di fasce deboli dell'utenza secondo parametri contenuti nella stessa legge (pensionati, invalidi, minori appartenenti a categorie protette, cavalieri di Vittorio Veneto, ciechi, sordomuti, ecc.). Per beneficiare delle riduzioni l'utente deve munirsi di una tessera di riconoscimento a validità decennale rilasciata dalla Provincia e consegnata al richiedente a cura del Servizio Sociale dell’Unione. 

REQUISITI

  • Residenza;
  • Appartenenza ad una delle categorie stabilite dalla legge.

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
In qualsiasi momento dell’anno


MODALITA’:
La domanda, potrà essere presentata all’Ufficio Servizi Sociali del Comune con allegati i seguenti documenti:

  • copia del certificato rilasciato dall'U.L.S.S. che attesti l'invalidità civile (o della documentazione - relativa alla categoria di appartenenza dichiarata);
  • copia del libretto della pensione (se previsto dalla categoria di appartenenza) ovvero autocertificazione;
  • dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti;
  • fotocopia della carta d'identità
  • fotocopia del codice fiscale